La posizione nel poker: perché è un vantaggio e come sfruttarlo

Posizione al 82308

Prendetevi cinque minuti e con noi di PokerListings imparerete facilmente tutti i segreti di questa mossa e come utilizzarla al meglio. In poche parole, nell'isolation play occorre puntare o rilanciare, invece di limitarsi a chiamare pre-flop, per poter limitare il numero di avversari da affrontare dopo il flop. L'abilità di riuscire a vincere dei piatti senza chiudere per forza una mano forte si basa in gran parte sulla capacità di evitare piatti multi-way. Più giocatori rimangono nel piatto, più è probabile che qualcuno di loro centri una mano e non sia disposto a foldare. Infatti i giocatori che non sono in grado di poter rilanciare vengono fatti fuori e di fatti il gioco rimane in mano di coloro che sono in grado di proseguire.

Il Texas Hold’em la variante più giocata al mondo

Bensм cosa significano questi termini, se inseriti nel contesto pokerista? Ma per quanto riguarda questi termini, in sostanza corrispondono ai posti in cui si è seduti al tavolo, che cambiano a rotazione e che possono essere i seguenti: Il dealer detto anche mazziere o bottone In caso di assenza di un croupier durante una conto di poker, il dealer, detto addirittura mazziere, è sostanzialmente il giocatore collocato a turno che ha il ammodo di distribuire le carte. Il adatto distintivo è un gettone con la lettera B di Bottone o D di dealer. Se vi capita di essere scelti come dealer sarete gli ultimi a parlare durante il rotazione di carte: infatti prima che voi prendiate la parola tutti gli estranei giocatori seduti al tavolo, compresi i due bui che sono tenuti a puntare per fare iniziare il divertimento, posso puntare, fare fold o accrescere la puntata. Big blind e small blind Grande e piccolo buio Quelli che comunemente vengono chiamati piccolo e grande buio , sono i coppia giocatori seduti a sinistra del dealer che, una volta distribuite le carte a tutti i giocatori, devono accertare quanto puntare. Se per esempio il piccolo buio punterà , il abbondante buio dovrà raddoppiare la puntata a 10 o più e dare in questo modo inizio al gioco autentico e proprio. Under the Gun UTG Questa posizione corrisponde al giocatore affinché siede vicino al grande buio e che, di fatto, sarà il antecedente ad avere la parola durante il gioco.

Un po’ di regole del Poker Texas Hold’em

Come sfruttare il vantaggio della posizione pre-flop dipende molto dal numero di avversari e dalle loro tendenze. Se alla nostra destra è seduto un atleta loose-aggressive, che dunque tende a baloccarsi con tante mani, potremo sfruttare la posizione controrilanciando con un range di mani più ampio. Se viceversa il gioco pre-flop dovesse essere aperto da un giocatore tight-aggressive, possiamo comunque abusare questa informazione e il nostro agevolazione posizionale per restringere il range delle starting hand e valutare un call o un raise solo con le mani migliori.

Ottimizzare il gioco secondo la posizione

Giuseppe Gagliardi, ventisei anni, gioca una media di dieci ore per tornei al giorno. Re inteso come "kappa" accompagnato da un "sette", entrambi di fiori, le sue carte preferite, quelle per cui volentieri rischia qualche fiches in più. Lui è Giuseppe Gagliardi, ventisei anni, barista di professione fino a quattro anni fa quando, probabilmente, la sua vita è cambiata. Un accaduto talmente in ascesa che spopolano le figure di coloro che insegnano coaching venendo ben pagate. Mi appassionai e cominciai a frequentare il locale insieme più frequenza e per passatempo ho cominciato a giocare on-line provando diverse piattaforme prima di stabilizzarmi su Power Poker.

Leave a Reply

Your email address will not be published.*